Parco Agrisolare

Cos'è il Parco Agrisolare

Il Masaf ha pubblicato l'Avviso Pubblico che approva il nuovo Regolamento Operativo recante le modalità di presentazione delle domande di accesso ai contributi a fondo perduto per la realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, da finanziare nell'ambito dell'Investimento 2.2 “Parco Agrisolare" (M2C1) del PNRR. 

Il decreto prevede un contributo a fondo perduto fino al 80% e le domande di accesso agli incentivi potranno essere presentate dal 12 settembre fino al 12 ottobre 2023. 

L’incentivo Parco Agrisolare prevede il finanziamento di progetti per l’acquisto e la posa in opera di pannelli fotovoltaici sulle coperture di fabbricati strumentali all'attività dei soggetti beneficiari, compresi quelli destinati alla ricezione ed ospitalità nell'ambito dell’attività agrituristica. Sono considerate ammissibili tutte le spese necessarie dalla progettazione, all'acquisto e l'installazione dell’impianto fotovoltaico, sistemi d'accumulo e colonnine di ricarica, inclusa la demolizione e ricostruzione delle coperture in amianto se necessaria.

I soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari della misura sono:

Sono esclusi i soggetti esonerati dalla tenuta della contabilità IVA, aventi un volume di affari annuo inferiore ad euro € 7.000,00.

Opera ammessa al contributo

Sono ammessi progetti che prevedono l’acquisto e la posa in opera di pannelli fotovoltaici sui tetti di fabbricati strumentali all’attività dei soggetti beneficiari.

I progetti devono prevedere la realizzazione di impianti fotovoltaici, con potenza di picco non inferiore a 6 kWp e non superiore 1000 kWp, possono inoltre essere eseguiti uno o più dei seguenti interventi di riqualificazione ai fini del miglioramento dell’efficienza energetica delle strutture:

Spese Ammissibili

La spesa massima ammissibile per singola Proposta, ivi inclusi gli eventuali interventi complementari, non può essere superiore a euro 2.330.000, così ripartiti:

Il massimale unitario per l’installazione dei pannelli fotovoltaici è pari ad euro 1.500/kWp, incrementabile a ulteriori euro 1.000/kWh ove siano installati anche sistemi di accumulo. Per gli interventi di rimozione dell'amianto, che richiedano la demolizione e ricostruzione delle coperture, vengono inoltre riconosciuti fino ad euro 700/kWp. Agli interventi realizzati è riconosciuto un contributo a fondo perduto con le seguenti intensità di aiuto:

Per le aziende del settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli e per le aziende agricole attive nella produzione primaria, senza vincolo di autoconsumo, l’intensità di aiuto può essere aumentata del

Termini e modalità di presentazione delle domande

Le domande potranno essere presentate a decorrere dalle ore 12.00 del giorno 12 settembre 2023 e fino alle ore 12.00 del giorno 12 ottobre 2023.

Per un’analisi di fattibilità gratuita invitiamo a contattare i nostri uffici al seguente riferimento: info@vesciohlg.com 

Parco Agrisolare Chiavi in Mano

VESCIO HLG come EPC Contractor diventa l'interlocutore unico per gestire e presentare le domanda di finanziamento a fondo perduto, sviluppare il progetto esecutivo a seguito dell’assegnazione dei fondi, realizzare l'intervento fino alla messa in servizio e all'ottenimento del finanziamento a fondo perduto. Individueremo criteri di ottimizzazione del fabbisogno energetico della azienda agricola o dell’eventuale struttura di ricezione agrituristica annessa per massimizzare le prestazioni dei nuovi impianti. Installiamo materiali dei migliori produttori internazionali, privilegiando costruttori nazionali, con garanzie decennali e prodotti conformi alle normative e direttive nazionali. La nostra mission non termina alla realizzazione dell’opera, sui nostri impianti offriamo servizi di monitoraggio attivo 24/365, manutenzione periodica, ordinaria e straordinaria.

Interlocutore Unico

Nella nostra formula Chiavi in Mano VESCIO HLG sarà il tuo Unico Interlocutore in tutte le fasi del progetto fino all'erogazione del contributo del GSE.

Ti supportiamo durante tutto il percorso: 

Qualora necessario ci occupiamo anche degli interventi complementari quali la riqualificazione della copertura.

Analisi di Fattibilità

l nostro servizio ti coinvolge in ogni fase di progettazione:

Quali documenti servono?

Richiesta di ammissione al Contributo

Il progetto prevederà la realizzazione di impianti fotovoltaici con accumulo e colonnine di ricarica, se necessario possono inoltre essere eseguiti interventi di riqualificazione ai fini del miglioramento dell’efficienza energetica delle coperture.

L'analisi di fattibilità insieme alla documentazione richiesta dal bando, sarà redatta sulla base del Regolamento Operativo 2023  e inoltrata al GSE entro il 12 Ottobre 2023.

Quanto Costa

Il nostro servizio è mirato alla messa in servizio dell'impianto offrendo una soluzione chiavi in mano, ci occuperemo di tutti gli step necessari: gestione del bando, progettazione esecutiva e installazione chiavi in mano.

Parco Agrisolare in fasi

Studio di Fattibilità e dimensionamento degli impianti a copertura del fabbisogno energetico dell’azienda.

2. Istruttoria delle domande  e criteri

Istruttoria della documentazione richiesta dal regolamento operativo e comunicazione mediante portale.

3. Progettazione dell'intervento

Progettazione esecutiva e presentazione del progetto agli enti competenti.

4. Realizzazione dell'intervento

Approvvigionamento dei materiali, preparazione cantiere e installazione degli impianti.

5. Connessione dell'impianto 

Connessione all'ente distributore zonale e registrazione impianto sui portali.

6. Erogazione del Contributo 

Contributo erogato in un’unica soluzione a conclusione dell’intervento, fatta salva la facoltà di concedere, un’anticipazione fino al 30 per cento.

Leggi i nostri approfondimenti del settore impiantistico

Impianti elettrici nelle strutture agricole e zootecniche.

La Sicurezza Elettrica nelle aziende agricole.

Fotovoltaico su edifici agricoli - Il rischio Incendio

Spazi confinati nelle Aziende Agricole - Il rischio Esplosione